Lunghe file di automezzi e moto in attesa di comprare carburante sono presenti in sicilia davanti le stazioni di servizio, con il gasolio e la benzina venduti mediamente a oltre due euro e 25 centesimi. L’assalto all’approvvigionamento di carburante fa seguito alla protesta annunciata dai benzinai contro il caro carburanti che da lunedì 14 marzo resteranno aperti mattina e pomeriggio, ma terranno al buio gli impianti self service durante il servizio notturno. A partire da lunedì prossimo, 14 marzo, le aziende di autotrasporto sospenderanno a livello nazionale i loro servizi ‘per causa di forza maggiore’ e cioè l’esplosione dei costi del carburante

Rispondi