A Bagheria, in provincia di Palermo, i Carabinieri hanno arrestato due presunti coltivatori diretti di droga e ladri di energia elettrica, uno di 41 e l’altro di 25 anni. I servizi di osservazione svolti dai militari hanno consentito di sorprendere i due intenti a curare una piantagione di marijuana, all’interno di un immobile abbandonato, lungo la strada provinciale 61 di Casteldaccia. In due stanze dell’immobile, per il resto disabitato, sono state infatti allestite delle vere e proprie serre indoor, attrezzate con sistemi di illuminazione, riscaldamento e aerazione. L’alimentazione è stata garantita da un collegamento abusivo alla rete elettrica. Sono state contate circa 300 piante di marijuana, adesso sotto sequestro e in attesa delle analisi da parte del competente Laboratorio del Comando Provinciale dei Carabinieri di Palermo. Gli arresti sono stati convalidati dal Tribunale di Termini Imerese.

Rispondi