Gaetano Cascio, 40 anni, di Burgio, in provincia di Agrigento, direttore dell’Ufficio postale di Palazzo Adriano, in provincia di Palermo, arrestato ai domiciliari per essersi impossessato di circa 130mila euro dal libretto postale di un anziano cliente, ha ammesso le proprie responsabilità e restituirà quanto rubato. Così è emerso durante l’udienza di convalida dell’arresto innanzi al Tribunale di Termini Imerese. Il difensore, l’avvocato Federica La Russa, conferma: “Il direttore dell’ufficio postale di Palazzo Adriano ha ammesso di avere prelevato la somma dal conto corrente che sarà subito restituita”.

Rispondi