Il vicesindaco di Lampedusa, Salvatore Prestipino è stato rinviato a giudizio insieme ad un Vigile del Fuoco perché avrebbero minacciato il sindacalista della UIL dei Vigili del Fuoco di Agrigento Antonio Di Malta.

Il motivo delle minaccie sarebbe riconducibile a una discussione nata in caserma dove Di Malta stava dando delle valutazioni personali a dei colleghi sul fatto che il Consiglio comunale lampeusano si era opposto alla concessione di un terreno per la costruzione di una nuova caserma dei vigili del fuoco. In quella circostanza il sindacalista sarebbe stato prima minacciato da un vigile del fuoco G.M. (genero del vicesindaco) e poi dal vicesindaco stesso.
Domani, lunedì 28 marzo presso il tribunale di Agrigento, il sindacalista agrigentini, sara assistito dall avvocato Antonio Zimbardi del foro di Roma.

Rispondi