Accogliendo il ricorso presentato dall’avvocato Donatello Cimadomo, il Tribunale del Riesame di Palermo ha annullato la misura cautelare del divieto di contrattare con la pubblica amministrazione per 12 mesi, notificata dalla Guardia di Finanza lo scorso 22 febbraio per frode nelle pubbliche forniture a Giuseppe Tedesca, 46 anni, e Mario Salbitani, 37 anni, entrambi coinvolti nell’ambito dell’inchiesta su presunte irregolarità nella gestione dell’Azienda siciliana trasporti.

Rispondi