Ad Agrigento, lunedì prossimo, 4 aprile, in occasione dei 30 anni dall’omicidio del maresciallo dei Carabinieri, Giuliano Guazzelli, Medaglia d’oro al Valor Civile, interverrà il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Teo Luzi. Saranno presenti anche il Comandante Interregionale Carabinieri Culqualber, Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, il vice presidente della Regione, Gaetano Armao, l’assessore regionale agli Enti Locali, Marco Zambuto, il prefetto Maria Rita Cocciufa e il sindaco Franco Miccichè. In scaletta: una messa in Cattedrale officiata dal vescovo Alessandro Damiano, con l’animazione da parte della Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”. Poi la deposizione di una corona di alloro nel luogo dell’agguato, sul viadotto Morandi al confine tra Agrigento e Porto Empedocle. Poi il Comandante Teo Luzi, accolto dal colonnello Stingo, incontrerà i militari in caserma. Poi visite alle sedi dei Carabinieri a Siculiana e Sciacca. In serata, al Teatro Pirandello, con la presentazione di Felice Cavallaro e Mario Incudine, l’esibizione della Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia”, diretta dal Maestro Luogotenente Paolo Mario Sena.

Rispondi