Macron: “Crimini di guerra, nuove sanzioni contro Mosca”. A Cernihiv 150 ostaggi in una scuola: “Morti lasciati accanto ai vivi”

La guerra in Ucraina entra nel quarantesimo giorno.

Zelensky
ha affermato che si impegna a
continuare i colloqui di pace
con la Russia nonostante le atrocità commesse in Ucraina. Della stessa opinione anche il ministro russo
Lavrov
:”Mosca intende cogliere ogni opportunità per raggiungere un accordo con Kiev”.
Macron
accusa la Russia di crimini di guerra e chiede nuove sanzioni, mentre
Biden
vuole far processare
Putin
. Nei sotterranei di una scuola a
Cernihiv
150 persone tenute in ostaggio: “Chi moriva veniva lasciato accanto ai vivi”. Intanto il ministero della Difesa ucraino annuncia che secondo le loro informazioni i russi stanno preparando un’offensiva per conquistare Kharkiv.

Rispondi