Avviso 22, Oreste Lauria: gli organi competenti della regione siciliana trovino la soluzione.

Non ci sarebbe alcuna soluzione attualmente per quei tirocinanti rimasti incagliati per ricevere i pagamenti dovuti dalla regione siciliana.

Non sì può tenere in balia degli eventi, molti tirocinanti non pagati, chiedono solamente quanto gli spetta di diritto, dopo aver lavorato presso aziende ed enti pubblici.

Nessuno dalla regione siciliana ha dato delle rassicurazioni, e questo fa capire lo scarso interesse che gira intorno alla vicenda.

Credo che a nessuno dal governo Musumeci interessi intervenire per risolvere questa triste vicenda da oltre 2 anni e mezzo.

Si sono persi i valori per dare dignità a chi ha lavorato.

Le istituzioni della politica regionale siciliana non si pronuncia per intervenire sui mancati pagamenti, abbiamo sentito sempre mille scuse ed Alibi la macchina amministrativa burocratica dell’assessorato al lavoro si presume sia in TILT e si assiste ad un eccesso di burocrazia che offendono la dignità dei lavoratori

La politica discute per accaparrarsi le poltrone e non per risolvere i veri problemi che circondano la regione siciliana.

In questi ultimi giorni stiamo assistendo solo esclusivamente ad un teatrino politico per spartirsi le poltrone alle prossime elezioni comunali e regionali ma di programmi seri per il bene della collettività ne sentiamo pochi e niente.

In tutto questo i tirocinanti dell’avviso 22 stanno aspettando da oltre 2 anni e mezzo i rimborsi dalla regione siciliana.

Rispondi