La Corte d’Appello di Palermo – Sezione Lavoro, ribaltando la precedente sentenza del Tribunale di Agrigento che ha disposto il reintegro nel posto di lavoro, ha riconosciuto invece come legittimo il licenziamento di un altro autista dipendente della Tua, l’Azienda Trasporti urbani, di Agrigento. La stessa Azienda commenta: “Il riconoscimento odierno della legittimità del licenziamento è l’ultimo di una serie di decisioni che riformano altre sentenze del Tribunale di Agrigento e dichiarano la legittimità dei licenziamenti irrogati dalla Tua. Con l’ultima sentenza la Corte d’Appello di Palermo ha confermato il licenziamento di tutti gli autisti rinviati a giudizio e attualmente sotto processo penale”. Nel 2017 la Tua, avvalendosi di un’agenzia investigativa, ha denunciato una serie di condotte, ritenute illecite, poste in essere da alcuni autisti, come la vendita a bordo di titoli di viaggio di tariffa A, che non possono essere venduti a bordo, invece di quelli in loro dotazione di tariffa B, e l’appropriazione di somme di denaro derivanti dalla vendita dei biglietti. Ecco perché la Tua ha licenziato gli autisti denunciandoli anche alla Procura della Repubblica di Agrigento.

Rispondi