Sono state rinvenute tracce di sangue nella casa e nella scale della palazzina in cui viveva la donna di 56 anni, inglese, trovata morta ieri dai carabinieri.

L’appartamento si trova in via del Mercato, a due passi dal Tempio di Apollo, in Ortigia, e secondo quanto emerge da una prima ricostruzione la vittima avrebbe una ferita alla testa.

I carabinieri, però, nel corso degli accertamenti hanno scoperto che la 56enne soffriva di una patologia neurologica, per cui, secondo una prima ipotesi al vaglio dei magistrati della Procura di Siracusa, potrebbe essere caduta, a causa di un malore, sbattendo la testa. A quel punto, la donna potrebbe essersi trascinata, magari per chiedere aiuto ma quando sono arrivati i primi soccorsi per lei non c’era più nulla da fare.

Si tratta solo di una ipotesi, i carabinieri della stazione di Ortigia e della Compagnia di Siracusa non escludono che la donna possa essere rimasta vittima di un’aggressione, molto dipenderà dall’esito dell’esame del medico legale.

blogsicilia

Rispondi