All’Ars l’esame del bilancio di previsione 2022/2024 per la sua approvazione in palese violazione di legge. Ne sono convinti gli esponenti di Sicilia Vera, il movimento politico capeggiato dal candidato alla presidenza della regione, Cateno De Luca. “In queste ore, affermano il leader di Sicilia Vera Cateno De Luca e il deputato Danilo Lo Giudice, il Parlamento siciliano sta affrontando l’esame del bilancio di previsione 2022/2024 per la sua approvazione in palese violazione di legge”. Il complesso documento finanziario è infatti approdato in aula privo del parere del Collegio dei Revisori dei conti. Si tratta di un “fatto gravissimo – secondo Sicilia Vera – Neanche in un consiglio comunale,si avvia la discussione sul bilancio senza il parere dei revisori”.

“Il presidente dell’assemblea Gianfranco Miccichè ha il dovere di far rispettare il regolamento altrimenti si dimetta”, dicono De Luca e Lo Giudice che suggeriscono al presidente Ars di “restituire al mittente questa legge di stabilità perché è irricevibile altro che inizio di un percorso parlamentare. Ci chiediamo, proseguono De Luca e Lo Giudice, dove sia l’opposizione”.

blogsiclia

Rispondi