Di Gian Joseph Morici. –

Si è celebrato ieri, 28 aprile, il processo che mi ha visto imputato per diffamazione a mezzo stampa a seguito di querela presentata dall’ex pentito Vincenzo Calcara. Un processo terminato con la mia assoluzione grazie alla brillante difesa del mio legale, Avv. Santino Russo.

Affrontare un processo non è mai piacevole e non lo è stato neppure questa volta, nonostante fossi sereno poiché ero consapevole che la mole dei documenti depositati, le testimonianze rese in aula e le recenti vicende giudiziarie che hanno visto protagonista la mia controparte, fossero tutte a me favorevoli.

Nel ringraziare il mio difensore, i familiari e gli amici che mi sono stati vicini, non posso non pensare ai tanti rischi che si corrono nel fare informazione.

Nonostante la soddisfazione per l’esito processuale, rimane infatti l’amarezza di chi si vede costretto a varcare la soglia di un Tribunale soltanto per aver osato offrire ai propri lettori una realtà diversa da quella proposta da tanti altri organi stampa che per diversi decenni non avevano tenuto in alcun conto neppure importanti sentenze…

Rispondi