Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, il pubblico ministero, Elenia Manno, ha chiesto il rinvio a giudizio di 14 imputati nell’ambito di un’inchiesta antidroga: cocaina, in alcuni casi proveniente dalla Calabria, poi smerciata soprattutto a Canicattì, e alcuni episodi di riciclaggio di auto. L’udienza preliminare è in calendario il 27 giugno innanzi al giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli. Gli imputati sono: Vincenzo Aquilino, 57 anni, di Campobello di Licata; Salvatore Chiarelli, 54 anni, di Canicattì; Angelo Cipollina, 23 anni, di Canicattì; Daniela Di Franco, 37 anni, di Canicattì; Rosario Domante, 29 anni, di Favara; Sonia Garaffo, 31 anni, di Canicattì; Eugenia Claudia Mnescu, 36 anni, originaria della Romania e residente a Sommatino; Christian Mantione, 22 anni, di Canicattì; Salvatore Mantione, 51 anni, di Canicattì; Vincenzo Mantione, 50 anni, di Canicattì; Giusi Puleri, 32 anni, di Canicattì; Carmelo Cannavò, 65 anni, di Catania; Agatino Loreno Abate, 44 anni, di Catania, e Giuseppe Adornato, 52 anni, di Taurianova (Reggio Calabria).

Rispondi