E’ risultato negativo al vaiolo delle scimmie il migrante di origine marocchina già ospite di un centro di accoglienza ad Aragona. Così conferma l’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani di Roma”. L’esperto, Alessandro Caltagirone, spiega: “Vi sono diverse patologie di origine infettiva che possono determinare una reazione cutanea simile a quella che abbiamo riscontrato in questi pazienti. E’ nostro interesse fare il possibile affinché siano diffuse informazioni corrette e verificate, ed è per questa ragione che siamo a disposizione per fornire tutte le notizie utili per verificare le informazioni che possono circolare. In atto non c’è alcun allarme legato al vaiolo della scimmia ed è interesse di tutti noi non alimentare preoccupazione e allarmismi ingiustificati nella popolazione”.

Rispondi