Ad Agrigento i Carabinieri hanno arrestato e trasferito nel carcere “Pasquale Di Lorenzo” Driss El Ouafi, marocchino di 48 anni, residente ad Agrigento, che sconterà un cumulo di pene di 7 anni, 8 mesi e 10 giorni di reclusione, sia per il tentato omicidio della nipote, che per detenzione di sostanze stupefacenti a fine di spaccio e ricettazione. L’africano l’11 febbraio del 2019 fu arrestato dopo avere brutalmente picchiato la nipote di 21 anni al ritorno a casa. La ragazza fu colpita con pedate, con le scarpe anti-infortunistica, e con una chiave metallica in viale Cannatello, perché – ecco la colpa della sventurata – aveva restituito in ritardo le chiavi dell’automobile di famiglia.

Rispondi