I Carabinieri della Compagnia di Licata hanno arrestato A L, sono le iniziali del nome, 18 anni, di Licata, riconosciuto colpevole dei reati di tentato omicidio in concorso e lesioni aggravate, e condannato alla pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione. Pertanto l’arresto è stato disposto in esecuzione della sentenza irrevocabile di condanna, emessa dalla Corte d’Appello di Palermo. L’11 febbraio del 2020, insieme ad altri ragazzi, l’allora minorenne licatese avrebbe aggredito per futili motivi due extracomunitari, ferendone gravemente uno. Il 18enne sconterà la condanna in una comunità di Campobello di Licata, dove già dimora attualmente.

Rispondi