La Procura di Termini Imerese, tramite il sostituto Lorenza Turnaturi, ha avviato un’inchiesta per omicidio colposo e ha disposto l’autopsia, che sarà eseguita lunedì prossimo al Policlinico di Palermo, sul piccolo Brian Puccio, 4 anni, annegato il giorno della festa della Repubblica a Termini Imerese. Al fine di nominare un difensore e un consulente di parte che assista all’esame autoptico, il magistrato ha notificato, come atto dovuto, un avviso di garanzia al padre e alla madre, Giovanni Puccio e Giovanna Di Fatta, che hanno scelto l’avvocato Giulio Bonanno per contrastare l’ipotesi che abbiano omesso di sorvegliare il bambino, contribuendo a causarne la morte.

Rispondi