Il Tribunale di Ragusa ha condannato a 6 mesi di reclusione, pena sospesa, Rosario Fiore, per omissione di soccorso stradale. Fiore è stato a bordo del Suv, condotto da Rosario Greco, che l’11 luglio del 2019 travolse e uccise a Vittoria i due cuginetti Alessio e Simone D’Antonio. Gli altri due passeggeri del fuoristrada, Alfredo Sortino e Angelo Ventura, già rinviati a giudizio, saranno giudicati il prossimo 8 luglio. I tre occupanti dell’auto, subito dopo l’incidente, fuggirono ma furono rintracciati grazie alle telecamere di video-sorveglianza. Rosario Greco è stato già condannato a 9 anni di carcere per il duplice omicidio stradale dei due cuginetti, ma la sentenza è stata annullata la settimana scorsa con rinvio dalla Cassazione, per un vizio di motivazione. E Greco, in attesa del secondo giudizio d’Appello, è stato ristretto ai domiciliari, sollevando rabbia e indignazione da parte dei familiari dei due cuginetti.

Rispondi