Nel Distretto di Corte d’Appello di Palermo sono scoperti tre posti di procuratore e uno di procuratore aggiunto. Il Csm deve nominare da mesi i procuratori di Marsala, Palermo e Agrigento. Le Procure di Marsala e Palermo sono senza capo rispettivamente da novembre e dicembre scorsi. Il posto di aggiunto a Palermo è vacante da sei mesi. La scopertura è stata segnalata al Consiglio Superiore della Magistratura dalla procuratrice generale di Palermo, Lia Sava, che ha ravvisato la particolarità del caso del Distretto palermitano, teatro di delicate indagini e processi di mafia. Nei giorni scorsi anche il neo procuratore nazionale antimafia, Gianni Melillo, si è rivolto al Consiglio per sollecitare la definizione delle procedure per la nomina del procuratore di Palermo e di Firenze. Grave anche la situazione degli uffici amministrativi del Distretto palermitano dove, in assenza dei dirigenti, le funzioni di vertice sono svolte dai procuratori con notevole aggravio di lavoro.

Rispondi