A Messina una ragazza minorenne ha aggredito con calci e pugni una sua coetanea per motivi di gelosia. Le fasi del pestaggio sono state registrate da altri due minori. Il video è stato poi diffuso su un canale social e su servizi di messaggistica con didascalie in sovrimpressione di commenti denigratori e diffamatori. La Polizia Postale ha ipotizzato i reati di lesioni personali, minacce e diffamazione aggravati. L’indagine è stata avviata a seguito della denuncia da parte dei genitori della ragazza picchiata.

Rispondi