La Squadra mobile di Caltanissetta ha arrestato due indagati, uno per tentato omicidio e sequestro di persona, già ristretto ai domiciliari per reati di droga, e l’altro solo per sequestro di persona, già in carcere per reiterate violazioni della misura di prevenzione. La notte tra il 30 e il 31 maggio del 2020, due giovani, in compagnia delle rispettive fidanzate, si sarebbero scontrati per futili motivi, alimentati dall’alcol, in piazza Mercato a Caltanissetta, nei pressi dei locali della movida. I due sono stati separati dai presenti. Poi uno dei due si è allontanato, è ritornato armato con una pistola, e ha sparato contro il rivale almeno due colpi d’arma da fuoco, senza riuscire a colpirlo. Inoltre, l’indagato per il reato di tentato omicidio, insieme ad un complice, anche lui nisseno, avrebbero privato della libertà due ragazzi, attirati con un inganno in un’abitazione e sottoposti per circa due ore a violenze fisiche e morali, impedendo loro di allontanarsi, al fine di ottenere notizie in merito a una pistola di loro interesse.

Rispondi