Un’altra, ennesima, vile intimidazione è stata perpetrata a danno delle sorelle Napoli di Mezzojuso, in provincia di Palermo, da tempo alla ribalta della cronaca nazionale perché vittime dei ricatti mafiosi tesi a costringerle ad abbandonare i loro terreni a favore della cosiddetta “mafia dei pascoli”. Nel giorno delle elezioni al Comune di Mezzojuso, dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, le tre sorelle hanno trovato la tomba di famiglia danneggiata. Del liquido infiammabile è stato buttato sopra la sepoltura gentilizia ed è stato appiccato il fuoco. Il vetro di una finestra della cappella è stato distrutto, e il marmo si è annerito. Indagano i Carabinieri della compagnia di Misilmeri.

Rispondi