Il leader della Lega, Salvini, saluta a Palermo il neo sindaco, Roberto Lagalla. Vittorio Sgarbi incontra Cateno De Luca a Taormina e si schiera al suo fianco.

La Lega ha conquistato tre seggi al Consiglio comunale di Palermo, e sarà parte della giunta del sindaco. E Matteo Salvini ha appena incontrato Roberto Lagalla a Palermo. E il leader del “Carroccio” ha commentato: “Sono felice ed emozionato, perché mai la Lega nella storia d’Italia ha governato Palermo e Messina. Ringrazio per la fiducia. Finite le polemiche di una campagna elettorale da parte di qualcuno brutta e cattiva, non fatta sulla città ma su altro, inizia un percorso. Salutiamo senza tanti rimpianti Leoluca Orlando e la sua squadra, e si comincia a lavorare. Lo stesso modello delle Amministrative sarà replicato per le Regionali. Raccogliere 10mila consensi dei palermitani e arrivare a governare una splendida città, la più importante andata al voto, è motivo di grande orgoglio. Perché non replicare allora l’esperimento in grande stile coinvolgendo altri soggetti, forze civiche e politiche alle prossime Regionali. Per il candidato presidente sceglieranno i siciliani. Non arriveranno da me, da Milano, da Roma o da altre città imposizioni calate dall’alto. Mi auguro che il centrodestra in Sicilia trovi una candidatura unitaria che metta d’accordo tutti, perché uniti si vince. Non faccio nomi e cognomi. Bisogna trovare qualcuno che unisca. Dove il centrodestra è unito stravince dappertutto: da Palermo a Genova. Dove è diviso come a Verona, Parma o Catanzaro non vince. Quindi l’importante è trovare una candidatura che accontenti tutti”. E nel frattempo Vittorio Sgarbi si è schierato a fianco del candidato presidente della Regione, Cateno De Luca, che, incontrando a Taormina Sgarbi e il suo sindaco vincitore a Messina, Federico Basile, ha affermato: “Con De Luca presidente della Regione e Sgarbi ministro della Cultura otterremmo un risultato straordinario per rilanciare il nostro Paese. Anche Vittorio Sgarbi è al nostro fianco per un progetto politico amministrativo innovativo per la Sicilia e l’Italia! Io sindaco di Sicilia e Vittorio ministro della Cultura! Il meridione al centro di un nuovo rinascimento del sistema Italia. Messina con Federico Basile è antesignana del progetto. Noi ci crediamo, crediamo si possa fare. Lo abbiamo già dimostrato”.

angelo ruoppolo teleacras

Rispondi