Roberto Lagalla è stato proclamato dal presidente dell’ufficio elettorale sindaco a Palermo.

 Da questo momento è ufficialmente in carica.

La cerimonia d’insediamento si è svolta a Sala delle Lapidi, dove si riunisce il Consiglio comunale nel Palazzo delle Aquile. Un lungo applauso per il neo sindaco.
“Da questo momento sarà il sindaco di tutti i palermitani e le palermitane – ha detto Lagalla – Avremo bisogno di un grande e comune lavoro, che supera la battaglia elettorale e che afferra i principi e i valori della convivenza civile e del bene comune, di questo mi faccio assoluto garante. Sono convinto che entro i prossimi giorni chiuderemo una giunta di grande profilo e all’altezza delle sfide che attendono questa città, sono convinto che questa casa comunale dovrà essere il balcone su Palermo”.
“A tutti – ha proseguito il neo sindaco rivolgendosi ai tanti dipendenti comunali e agli esponenti politici presenti alòla cerimonia di insediamento – chiedo motivazione, pazienza, volontà di lavoro e impegno: è solo attraverso questa ricetta, questa metodologia che noi potremo realmente fare ciò che i palermitani ci chiedono. Per non deluderli non potrò rimanere da solo a fare il Don Chisciotte, ma tutti dobbiamo lavorare per la città. Che Dio e Santa Rosalia aiutino Palermo: però noi facciamo di tutto perché l’aiuto divino possa saldarsi con l’impegno generoso degli uomini e delle donne di questa città”.
Lagalla ha annunciato che domani alle 9 deporrà una corona di fiori nel monumento ai caduti per mano della mafia in piazza Tredici vittime.

Rispondi