Beni per complessivi 5 milioni di euro sono stati confiscati dalla Guardia di Finanza di Catania all’imprenditore Alessio Primo Tirendi, originario di Milano e residente nella provincia etnea, più volte indagato per violazioni tributarie e commissione di frodi nel settore delle accise. La confisca comprende tre imprese, due attive nel settore del trasporto merci su strada, e una nel commercio all’ingrosso di prodotti petroliferi, poi contanti per circa 500mila euro e disponibilità finanziarie su conti correnti e deposito titoli per un valore stimato, al momento, di 5 milioni di euro.

Rispondi