È fatta. La Fortitudo Agrigento soffre, ma alla fine festeggia la promozione in A2. Il roster di Michele Catalani ha battuto nella gara di bella, 63 a 60, il Real Rieti. Il purgatorio in B1 è durato due anni, da domani si penserà al futuro, ma stasera è festa. Al suono della sirena, pacifica invasione del parquet degli oltre duemila tifosi che hanno riempito il Palamoncada.

Rispondi