Sono stati confiscati beni per oltre 730mila euro a due presunti boss di Partanna Mondello e San Lorenzo a Palermo. Le attività d’indagine sono state svolte dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Palermo, e hanno determinato il precedente sequestro finalizzato alla confisca nel maggio 2018 e nel gennaio 2021, su iniziativa della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, e su proposta della Procura. Nel dettaglio, si tratta di un provvedimento di confisca di beni per un valore complessivo di circa 530.000 euro a carico di Epifanio Aiello, 56 anni, e di un altro provvedimento di confisca di beni per un valore complessivo di circa 200.000 euro a carico di Marcello Puccio, 43 anni. Con i provvedimenti è stata dichiarata l’irrevocabilità delle confische e l’ingente patrimonio, riconducibile a “Cosa Nostra”, è entrato definitivamente nel patrimonio dello Stato.

Rispondi