La Polizia Municipale di Porto Empedocle ha denunciato alla Procura di Agrigento l’Iacp Istituto autonomo case popolari e la Curia vescovile per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Sono stati anche multati perché, nonostante un’apposita ordinanza del Comune, non hanno ripulito l’area dalle sterpaglie, il cui incendio ha bruciato la chiesetta del “Bonocore”. Il sindaco Martello ha ordinato l’immediato recupero in sicurezza del luogo, nel frattempo transennato. Entro 7 giorni Iacp e Curia dovranno rimuovere tutti i rifiuti, pericolosi e non, tra cui materiali in amianto e quelli incombusti. Altrimenti provvederà il Comune addebitandogli le spese.

Rispondi