Una coppia e il figlio di Calamonaci, al rientro per le vacanze dall’Inghilterra, sono morti in Piemonte vittime di un incidente stradale. I dettagli su quanto accaduto.

Antonino e Lorenzo Marsala

Calamonaci è in provincia di Agrigento, sopra Ribera e sotto Lucca Sicula. Ivrea è in provincia di Torino, e dal 2018 è patrimonio dell’Unesco. Dalla Sicilia in Piemonte oggi si racconta la morte di tre ex abitanti dei 1.201 di Calamonaci, vittime di un incidente stradale, sul raccordo autostradale Ivrea-Santhià, al chilometro 12 della bretella che collega l’autostrada Torino-Milano alla Torino-Aosta. Si sono scontrate due automobili, una Toyota Yaris e una Fiat Panda. Tre morti e tre feriti gravi.

Lorenzo Marsala

I deceduti originari di Calamonaci, residenti in Inghilterra e rientrati in Italia per le vacanze d’agosto, sono Antonio Marsala, 40 anni, la moglie Raffaella Magliaro, 32 anni, e il figlio della coppia, Lorenzo, di 15 anni. Hanno viaggiato a bordo della Fiat Panda. Secondo quanto emerso dalla prima e sommaria ricostruzione della dinamica del sinistro da parte della Polizia Stradale, l’automobile Fiat Panda, in marcia in direzione Santhià, si sarebbe ribaltata sulla carreggiata opposta, schiantandosi contro la Toyota Yaris. E poi la Panda, a seguito della collisione, si sarebbe impennata atterrando in una scarpata a ridosso della carreggiata, dove, tra la vegetazione, sono stati recuperati madre e figlio sbalzati fuori dall’abitacolo. I feriti tra i sedili della Toyota, una famiglia di Casale Monferrato con un bambino di due anni a bordo, sono stati trasportati in elisoccorso all’ospedale di Novara. Nel tratto di strada, teatro del violento impatto fatale, non vi è lo spartitraffico centrale. Le due carreggiate sono separate solo da un cordolo in erba. Non è la prima volta che nello stesso posto accadono incidenti gravi.

Rispondi