Era stato denunciato per diffamazione a mezzo stampa da Vincenzo Calcara, definito in un articolo dal titolo “Vincenzo Calcara – Ma i Magistrati e Borsellino sanno?” un “falso pentito, omertoso e reticente”.

La giudice Fulvia Veneziano lo ha assolto, nonostante il pm avesse chiesto una condanna ad otto mesi di reclusione, tutelando il diritto di cronaca “anche quando ne derivi una lesione dell’altrui reputazione”. La condizione, si legge nelle motivazioni, è che la notizia pubblicata sia vera, che sia di pubblico interesse e nei limiti della cosiddetta continenza.

Morici ha fatto proprie le valutazioni ed i dubbi di Massimo Russo, espressi nella Commissione Parlamentare antimafia del 2017 e  coincidenti con quanto espresso dal pm Gabriele Paci nel corso della requisitoria innanzi alla Corte di Assise di Caltanissetta, nel processo a carico di Matteo Messina Denaro,  sulla “possibilità che il Calcara sia stato eterodiretto ed abbia, in qualche modo, contribuito al depistaggio sulle stragi del 1992, impedendone l’accertamento della verità”.

 

Questa sentenza, oltre ad essere un ottimo risultato per Morici, fornisce un altro importante input sulla mancanza di credibilità del Calcara che, in un paese normale, dovrebbe indurre quanto meno a rivedere determinati convincimenti dell’antimafia, sia sociale che giudiziaria (in diversi processi, il ruolo di Calcara è stato considerato determinante).

Ma soprattutto, alla luce della definizione dello stesso Paci, che lo ha chiamato “Avvelenatore di pozzi e pseudo-pentito eterodiretto”, sarebbe necessario sapere chi e perché lo abbia manovrato. 

 

Intanto, non possiamo che rimandare alla lettura dell’articolo di Gian Joseph Morici, pubblicato su “La Valle dei Templi” il 6 marzo 2018, che riportiamo di seguito.

Potrebbe essere una buona base di partenza.

 

Egidio Morici

Su Calcara, il giornalista Morici aveva scritto la verità. Ecco perché è stato assolto – TP24.it https://www.tp24.it/2022/08/07/antimafia/su-calcara-il-giornalista-morici-aveva-scritto-la-verita-ecco-perche-e-stato-assolto/180246#.Yu_thCp6Vn4.whatsapp

Rispondi