A Palermo un atto vandalico è stato perpetrato in via Bernini all’esterno della ex villa di Totò Riina che adesso ospita l’Ordine dei giornalisti di Sicilia. Nottetempo sono state scritte, con spray rosso, frasi come: “”I vax uccidono”, “Complici di genocidio”, “Stampa nazista”. L’Ordine dei giornalisti di Sicilia replica: “Sono concetti che l’Ordine dei giornalisti respinge con forza, stigmatizzando i metodi attraverso i quali sono espressi. L’Ordine dei giornalisti di Sicilia continua a essere sentinella dell’informazione e organismo a tutela del diritto dei cittadini di essere informati, peraltro sancito dalla Costituzione”.

Rispondi