La sezione penale del Tribunale di Agrigento presieduta da Wilma Mazzara ha condannato a 4 anni e 2 mesi di reclusione l’ex direttore dell’Ufficio postale di Castrofilippo, Vincenzo Di Rosa, 60 anni, imputato di peculato e truffa. Lui si sarebbe appropriato di circa 160mila euro dai conti correnti di alcuni clienti. Il pubblico ministero, Gloria Andreoli, a conclusione della requisitoria ha proposto la condanna a 7 anni e 6 mesi di carcere. Di Rosa risarcirà le Poste Italiane con 200mila euro. Il difensore dell’imputato, l’avvocato Alfonso Neri, ha annunciato che impugnerà la sentenza.

Rispondi