Una scossa di terremoto nel Catanese, intorno alle falde dell’Etna, ha svegliato all’alba gli abitanti di alcuni Comuni etnei. Il movimento tellurico è stato nettamente avvertito alle ore 4:21 dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania a 4 chilometri a sud del territorio di Paternò. La magnitudo è stata di 3.6 e l’epicentro è stato localizzato a 4 chilometri a sud d1l centro abitato e ad una profondità di 10 chilometri. L’evento sismico, durato diversi secondi, è stato avvertito dalle popolazioni di Adrano, Biancavilla, Ragalna, Santa Maria di Licodia e Belpasso. Nessun danno segnalato.

Rispondi