Un favarese di 44 anni A.C. è stato condannato a 10 mesi di reclusione per aver violato i domiciliari.

Lo stesso è stato condannato dal giudice monocratico Fulvia Veneziano per evasione dagli arresti domiciliari e per porto ingiustificato di arma bianca.

A.C. pur trovandosi ai domiciliari in una comunità per reati precedenti aveva il permesso per delle ore limitate durante la giornata, nel corso di un controllo i carabinieri lo hanno identificato e denunciato perchè lo hanno trovato con delle forbici vietate all’interno degli slip.

Il favarese è stato difeso dall’Avvocato Daniele Re del foro di Agrigento.

Rispondi