Con D.D.G. N°2350/35 del 28/09/2018 dell’Assessorato del Turismo , dello sport e dello spettacolo – Dipartimento Regionale del Turismo , Sport e dello spettacolo, al Comune di Naro vengono stanziati € 1.000.000,00.

In data 02/04/2018, il progettista incaricato ha redatto il Progetto Esecutivo dei lavori riguardanti la realizzazione di strutture e servizi di completamento dell’impianto per la pratica del canottaggio nonché di opere complementari ed impianti connessi per la valorizzazione turistico -sportiva a carattere naturalistico dell’invaso San Giovanni

sul Fiume Naro, dell’importo complessivo di

€ 1.000.000,00 (UN MILIONE DI EURO).

L’appalto è stato aggiudicato per 517.025,63 euro il 12.06.2019.

I lavori (a quanto viene riportato nella tabella) sono iniziati il 04/11/2019 e completati il 28/09/2020.

Dopo aver speso mezzo milione, ecco in che condizioni si trovano oggi le strutture per il canottaggio presso la Diga San Giovanni.

Uno spreco di soldi assurdo e nessuno ne parla.

I lavori riguardavano anche la Piscina sempre presso la Diga di Naro.

Dopo aver completato i lavori, le strutture sono state vandalizzate: finestre rotte, pannelli del soffitto staccati, porte e infissi rubati, sanitari abbandonati.

Nessun tipo di impianto di videosorveglianza è stato mai messo in funzione.

C’è un totale disinteresse da parte dell’amministrazione che dopo aver speso preziosi soldi pubblici non mette in funzione queste importanti strutture sportive – turistiche.

Un progetto che avrebbe portato turisti e atleti da ogni parte della Sicilia.

A giovare ne sarebbero state le varie attività naresi.

A parte i vari Post sulla Pagina Ufficiale del Sindaco di Naro, non si è visto nulla di concreto.

E’ giusto che i cittadini sappiano come stanno

realmente le cose.

I problemi di 4 anni fa non sono stati risolti, ma anzi ne nascono di nuovi con l’aggravante di spreco di soldi.

Rispondi