I poliziotti del Commissariato di Licata, retto dal vice Questore, Cesare Castelli, hanno arrestato un pregiudicato licatese di 37 anni, B G sono le iniziali del nome, già ristretto ai domiciliari. Lui sconterà una sentenza di condanna, adesso definitiva, a 4 anni di reclusione. Ed è stato trasferito nel carcere “Di Lorenzo” ad Agrigento. Condannato anche al pagamento di una pena pecuniaria accessoria di 4.000 euro, e all’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Nel luglio del 2021 B G è stato arrestato perché impegnato nella coltivazione di una piantagione di marijuana in un proprio fondo agricolo in contrada “San Filippo” a Canicattì: 4.200 piante di marijuana, del peso complessivo lordo approssimativo di 2.100 chili. Gli furono sequestrate anche una pistola semiautomatica di fabbricazione spagnola calibro 7,65, completa di caricatore rifornito da 7 cartucce, e altre 36 cartucce del medesimo calibro.

Rispondi