In appello revocato l’ergastolo per Antonino Borgia,  l’imprenditore di Partinico accusato di avere ucciso il 22 novembre del 2019 con dieci coltellate Ana Maria Lacramioara Di Piazza, la giovane donna incinta originaria della Romania ma residente a Giardinello che aveva una relazione con l’uomo. La I sezione della corte d’assise d’appello di Palermo ha inflitto 19 anni e 4 mesi per omicidio volontario. Revisionata parzialmente la sentenza di primo grado. Le motivazioni si conosceranno fra 75 giorni.

Rispondi