Il Tribunale del Riesame di Palermo ha confermato l’arresto in carcere a carico di Salvatore Ferrigno, 62 anni, aspirante deputato e candidato alle scorse elezioni Regionali nella lista per la provincia di Palermo dei “Popolari e Autonomisti – Noi con la Sicilia” di Raffaele Lombardo, arrestato lo scorso 22 settembre dai Carabinieri. E’ indagato di voto di scambio elettorale politico – mafioso. Sono stati confermati gli arresti anche del presunto boss Giuseppe Lo Duca, e di Piera Lo Iacono. Lei sarebbe stata il ponte di collegamento tra Ferrigno e i mafiosi.

Rispondi