Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha disposto il giudizio immediato a carico di un imprenditore agrigentino di 48 anni, imputato di maltrattamenti contro familiari, revenge porn, accesso abusivo a sistema informatico, lesioni personali e sostituzione di persona. Lui avrebbe picchiato la compagna con calci, pugni, schiaffi, testate, e anche con un posacenere. E avrebbe diffuso immagini di lei sessualmente esplicite, pubblicandole su un sito di incontri e scambisti. Alcuni mesi addietro lui è stato già ristretto in carcere. Adesso lo attende il processo.

Rispondi