I poliziotti del Commissariato di Licata, coordinati dal vice Questore, Cesare Castelli, hanno arrestato un immigrato dall’Egitto di 22 anni. Lui è entrato in una macelleria nel centro cittadino, e al culmine di un diverbio ha minacciato di morte i titolari, due macellai licatesi, cugini, di 23 e 25 anni, e poi si è scagliato contro il 25enne, ferendolo con una coltellata alla coscia sinistra. Ha anche danneggiato il locale. Gli agenti in poco tempo hanno rintracciato e ammanettato l’aggressore, gravato da numerosi precedenti di polizia e in atto sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza speciale di Pubblica sicurezza. All’autorità giudiziaria risponderà di lesioni personali, minaccia grave, porto abusivo di arma, e violazione delle prescrizioni della Sorveglianza speciale. L’accoltellato è stato soccorso in ospedale. Prognosi di 10 giorni.

Rispondi