E’ adesso definitiva la confisca di beni per 4 milioni di euro a carico del commercialista di Gela, Salvatore Cascino, di 50 anni. La Dia Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta ha eseguito il provvedimento che prevede la confisca di beni e società per 4 milioni di euro. Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di prevenzione del tribunale di Caltanissetta su proposta della Procura gelese. Il commercialista e consulente fiscale ha precedenti penali per gravi illeciti fiscali commessi nel nord Italia nell’ambito della sua professione. Tra i beni confiscati vi è una lussuosa struttura a Piazza Armerina, costituita da una riserva di caccia di 30 ettari, un salone ristorante, 7 residence costituiti da caseggiati prestigiosamente ristrutturati risalenti all’800, nonché 74 beni immobili (fabbricati e terreni), quote societarie in due società di Gela, autoveicoli e rapporti bancari.

Rispondi