Il presidente, Claudio Lombardo, annuncia che l’associazione ambientalista MareAmico si è dimessa dalla Consulta delle associazioni istituita all’Aica Azienda idrica dei Comuni agrigentini. E Lombardo spiega perché: “Perché abbiamo atteso parecchio tempo che tale organo statutario, attivo già da alcuni mesi e molto importante per la tutela dell’ambiente e dell’utenza del servizio idrico, divenisse operativo. Ciò non è accaduto. Mareamico continuerà comunque a occuparsi, come sempre, di tutela dell’ambiente, di depurazione e di sistema fognario. Nell’augurare buon lavoro ad Aica, ci sentiamo di suggerire, ai suoi vertici politici e tecnici, una maggiore e puntuale attenzione rispetto alle legittime istanze e aspettative dei cittadini. E’ di comune constatazione che il servizio idrico, fognario e depurativo è clamorosamente peggiorato in questo anno e mezzo di attività”.

Rispondi