La Procura di Agrigento ha disposto la citazione a giudizio a carico di un pescivendolo di Porto Empedocle di 40 anni, Cristian Sgrò, imputato di truffa allorchè, dopo avere contattato i potenziali acquirenti su Messenger, avrebbe proposto vendite a prezzi stracciati di Jeep Compass, Fiat 500, Peugeot 3008, aspirapolvere Folletto, ferri da stiro e televisori, presentandosi come impiegato della sezione fallimentare del Tribunale di Genova e curatore fallimentare. Avrebbe così ottenuto tre bonfici di 3.800 euro, e 14.300 euro in assegni.

Rispondi