Il sindaco di Montagnareale, in provincia di Messina, Rosario Sidoti, è stato arrestato ai domiciliari dalla Guardia di Finanza per bancarotta fraudolenta, tentativi di accaparramento di ingenti finanziamenti pubblici e connesse operazioni di riciclaggio e autoriciclaggio. Misure cautelari anche nei confronti di altre nove persone, tutte suoi familiari (i genitori, la moglie, la suocera, la figlia, le due sorelle, un cognato ed una cugina), alle quali è stato imposto il divieto di esercitare imprese o uffici direttivi di persone giuridiche per 12 mesi.

Rispondi