ANSA) – PALERMO, OTT – I giudici delle sezioni unite civili della corte di Cassazione presieduti da Biagio Virgilio hanno dichiarato inammissibile e confermato la condanna per l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo a risarcire le casse della Regione per la nomina e la successiva riconferma di Patrizia Monterosso a segretario generale dell’Ente perché ritenute “illecite”.

Lombardo è stato condannato a risarcire 52 mila euro.

ANSA

Rispondi