Sono stati arrestati e sono reclusi nel carcere di Monastir in Tunisia i genitori della bimba di 4 anni che domenica scorsa è sbarcata senza la famiglia a Lampedusa dopo un viaggio di 30 ore su un barcone carico di altri profughi. La coppia sarebbe stata trattenuta per abbandono di minore dopo avere denunciato la scomparsa della figlia. Il parlamentare tunisino, Majdi Karbai, che è in contatto con la zia della piccola, racconta: “Marito e moglie avrebbero cercato di imbarcarsi da Sayda per raggiungere l’Italia. Il barcone li attendeva in mare. Per raggiungerlo dovevano attraversare un tratto di acqua. L’uomo portava in braccio la piccola, mentre la moglie era dietro con la figlia di 7 anni. Quando si è accorto che la donna aveva difficoltà e stava per annegare, il padre della bimba è arrivato al barcone e ha lasciato la figlia a bordo per tornare indietro a prendere la moglie. Ma nel frattempo l’imbarcazione è partita”.

Rispondi