I Carabinieri della stazione di Campobello di Licata e personale Arpa protezione ambiente hanno denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Agrigento un imprenditore di 35 anni residente a Campobello, allorchè ritenuto responsabile di numerose irregolarità nelle modalità di stoccaggio di rifiuti non pericolosi all’interno del suo impianto di autodemolizione. E’ scattato anche il sequestro dell’intera area, dove sono stati ammassati i rifiuti, affidata in custodia allo stesso proprietario.

Rispondi