Cambio di marcia nel governo Meloni rispetto alla gestione dell’emergenza covid da parte dei governi precedenti, e quindi del ministro Speranza. Le novità di rilievo annunciate del neo ministro della Sanità, Orazio Schillaci, sono due: una è che si procederà alla sospensione della pubblicazione giornaliera del bollettino dei dati relativi alla diffusione dell’epidemia, ai ricoveri e ai decessi. Il bollettino sarà reso noto, tranne che per le autorità competenti, solo con cadenza settimanale. La seconda è che, prima della scadenza dell’obbligo di vaccino per i sanitari, quindi il 31 dicembre prossimo, saranno reintegrati in servizio i sanitari non vaccinati attualmente soggetti a procedimenti di sospensione e a multe. E ciò anche a fronte della preoccupante carenza di personale medico e sanitario segnalata dai responsabili delle strutture sanitarie e territoriali.

Rispondi