Un uomo di 45 anni di Canicattì è stato già ristretto ai domiciliari perché indagato di maltrattamenti e atti persecutori a danno dell’ex moglie. Nonostante ciò ha mantenuto la sua condotta molesta, aggravandola perché non solo lei ma ha anche minacciato il compagno di lei. Ecco perché i poliziotti del Commissariato della città dell’Uva Italia hanno trasferito nelle patrie galere del “Di Lorenzo” di Agrigento l’operaio canicattinese, così come disposto dai magistrati.

Rispondi