Nel reparto Rianimazione dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento è morta una donna di 69 anni di Canicattì ricoverata a causa di una grave malattia. I familiari hanno autorizzato l’espianto e la donazione degli organi, trasferiti all’Ismett di Palermo. L’espianto degli organi è stato coordinato dalla direzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento tramite l’amministratrice del settore, Rosa Maria Provenzano. Hanno lavorato il primario Gerlando Fiorica, e gli infermieri Calogero Vella, Antonino Vullo, e Giulia Castro, insieme a due colleghi medici dell’Ismett provenienti in elisoccorso da Palermo. Gli organi prelevati sono stati il fegato e i reni.

Rispondi